comunicati stampa

Ritornano i Grandi Festival:DISORDER, JUST MUSIC,FERRARA SLS,LOCUS,VIDEOCITTÀ,TERRAFORMA, APOLIDE, TONES,SPRING,ROMAEUROPA

today2 Giugno 2022 9

Sfondo
share close

Ritornano i Grandi Festival:DISORDER, JUST MUSIC,FERRARA SLS,LOCUS,VIDEOCITTÀ,TERRAFORMA, APOLIDE, TONES,SPRING,ROMAEUROPA

DISORDER. 2022 – AMARE 

Dal 2 al 5 giugno – Rosmarino | PÆSTUM 

Qui la cartella stampa del festival


Giunto alla decima edizione, torna dal 2 al 5 giugno nel cuore del Cilento, per la prima volta a Paestum, Disorder. punto di riferimento della musica indipendente in Campania. Organizzato da Macrostudio, è un festival che fin dalla scelta del nome vuole dissociarsi da atteggiamenti preconfezionati e orientati verso qualcosa di monotematico: il disordine esprime una ricchezza, una pluralità preziosa.

Gli ultimi anni sono stati anni di transizione, di evoluzione e involuzione. Sono stati in parte anni amari: oggi più che mai c’è quindi bisogno di mutare quell’amaro in AMARE. Ancora e quotidianamente, in tutte le forme. Ed è proprio da qui che nasce il claim del festival. Tre palcoscenici, dall’aperitivo alla notte fonda, in uno degli spazi più suggestivi del Cilento, tra il mare bandiera blu, la pineta e il “Rosmarino”, ristorante guidato dallo chef stellato Cristian Torsiello all’interno dello stabilimento balneare Laura Mare Beach, al centro del litorale di Paestum. Una struttura nuova di zecca progettata per ridurre l’impatto ambientale, recuperare e proteggere l’habitat locale con aree destinate alla spiaggia, al food, all’accoglienza e al relax.
In programma, l’indie rock dei britannici Penelope Isles,  lo storico supergruppo americano June of 44, la potente miscela sonora tra sacro e profano, tra classico e contemporaneo, tra passato e futuro dei C’mon Tigre, il cultore di suoni globali Go Dugong, la musica psichedelica ed entusiasmante degli Islandman, trio musicale di Istanbul, il sound unico tra alt-rock, shoegaze e venato di pop dei Cosmetic, il trio di base a Vienna Elektro Guzzi,  Dario Rossi ,uno dei drummer più conosciuti al mondo, un unicum nel panorama elettronico, e tanti altri ancora.

https://www.facebook.com/disordering

https://www.instagram.com/disorderfestival/

JUST MUSIC FESTIVAL 

4 – 5- 10 giugno – Roma

Qui la cartella stampa del festival

Tra i giardini pensili e le sinuose architetture dell’Auditorium Parco della Musica –  Ennio Morricone –  firmate da Renzo Piano, forte del successo delle precedenti edizioni torna finalmente a Roma il Just Music Festival 2022, uno dei più importanti eventi internazionali che rende la Capitale teatro della migliore ricerca sonora contemporanea. La sesta edizione del festival, a cura come sempre di DNF Booking Crew, torna dopo due anni di fermo con una due giorni no stop, il 4 e il 5 giugno dalle 16 alle 24, di uno dei più importanti brand del clubbing contemporaneo a livello mondiale: il CIRCOLOCO, serata culto nata a Ibiza nell’ormai leggendario club Dc10 e in grado di radunare il meglio della house e della techno in circolazione.  In consolle i migliori esponenti della musica elettronica mondiale, dall’eclettica Peggy Gou alla musica visionaria di Seth Troxler, dai set di Cassy e Sossa Tania Vulcano, da DJ Tennis al due volte vincitore del DJ Awards, Jamie Jones, e ancora dal dj e producer inglese Micheal Bibi ai mix da good vibes di Ageless, passando per Moodymann, fino ad arrivare al 10 giugno alla prima delle uniche due date italiane dei Moderat. Il trio tedesco tedesco tra i più esaltanti della scena elettronica dell’ultimo decennio, composto da Sascha Ring, noto anche come Apparat, e i membri di Modeselektor, Gernot Bronsert e Sebastian Szary, nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica presenterà dal vivo More D4ta, il nuovo attesissimo lavoro a sei anni di distanza dall’ultimo.

http://www.justmusicfestival.it/

 

FERRARA SOTTO LE STELLE

Dal 15 al 19 giugno – Nuova Darsena – Ferrara

Qui la cartella stampa del festival

 

Torna dal 15 al 19 giugno la XVI edizione di Ferrara Sotto le Stelle. La storica rassegna continua il percorso di attraversamento e abitazione della città e si trasferisce in uno scenario in bilico fra ambiente naturale, spazio urbano e archeologia industriale, tra il fiume e il centro storico: la Nuova Darsena, uno dei luoghi ferraresi al centro del processo di rigenerazione urbana. La line up di questa edizione attraversa i generi più vari, esplorando sonorità diverse e innovative, puntando all’inclusività e al gender balance: dal cantautorato soffice e poetico di Giorgio Poi a quello onirico e cangiante di Venerus, dalla travolgente festa di Cosmo, alle potenti stratificazioni sonore di una band di culto come The Jesus and Mary Chain, dall’energia unica e calamitante de La Rappresentante di Lista al concerto speciale il 15 luglio (in collaborazione con Ferrara Summer Festival) di una band stellare, The Smile. E poi la freschezza intraprendente dei BNKR44, la magia evocativa di Matilde Davoli, il sound esorcizzante di Whitemary, la potente delicatezza di Marta Del Grandi e l’inedita miscela sonora di Ibisco.

https://www.ferrarasottolestelle.it

 

 

LOCUS FESTIVAL

 

Dal 18 giugno al 4 settembre – Locorotondo (BA) e altri luoghi della Puglia 

 

Qui la cartella stampa del festival

 

Come il sole che sorge dall’Adriatico per tramontare nello Ionio, sorvolando porti e cattedrali, trulli e masserie, c’è un festival che si espande per la Puglia e genera energia attraverso suoni, parole, idee e immagini. Alla costante ricerca del bello e in un’inesauribile scoperta del nuovo, torna dal 18 giugno al 4 settembre il Locus Festival, uno dei simboli per eccellenza dell’estate pugliese e una delle colonne portanti della stagione musicale italianaIl Festival alla sua XVIII edizione animerà Locorotondo e altre incantevoli location della Puglia tra cui il Porto di Bari il 18 giugno con gli Alt-J, una delle band più innovative degli anni Dieci, e la meravigliosa cattedrale di Trani che ospiterà il 23 luglio il concerto del cantautore scozzese Paolo Nutini. Uno spaccato culturale ampio, all’avanguardia ed ecosostenibile fra musica live, momenti d’incontro e la prestigiosa mostra curata da Guido Harari “Jeff Buckley: Eternal Life”, un’esclusiva personale della fotografa Merri Cyr, nel venticinquesimo anniversario della scomparsa di Jeff Buckley.  La line up musicale è di altissima qualità, tra gli artisti internazionali in programma, oltre gli Alt-J e Paolo Nutini, il duo norvegese Kings of Convenience (30 luglio), reduce dall’ultimo disco di successo Peace or Lovela cantautrice statunitense Joan as a Police Woman (9 agosto), i Sons of Kemet (10 agosto), esponenti della nuova scena jazz inglese e il maestro canadese dell’elettronica internazionale Caribou (15 agosto). I grandi artisti italiani in concerto sono: Brunori SaS (6 agosto), Caparezza (7 agosto), Mannarino (11 agosto), Cosmo (12 agosto), Carmen Consoli (13 agosto), Nu Genea (14 agosto), Venerus (10 agosto), La Rappresentante di Lista (20 agosto), Willie Peyote (21 agosto) e molti altri.

https://www.locusfestival.it/

 

TERRAFORMA

Dall’1 al 3 luglio – Villa Arconati – FAR | Bollate – MILANO

Qui la cartella stampa del festival

Dall’1 al 3 luglio torna Terraforma, il visionario festival e che esplora lo spazio interdimensionale fra l’elettronica sperimentale, le forme più avanzate dell’arte contemporanea, le evoluzioni teoriche dell’architettura e i nuovi orizzonti della sostenibilità ambientale.

Giunto alla settima edizione, prodotto da Threes Productions in collaborazione con la Fondazione Augusto Rancilio e con il sostegno di Bottega Veneta, il festival anche quest’anno si svolge nei giardini e nel parco della settecentesca e maestosa Villa Arconati – FAR alle porte di Milano, che si trasforma per l’occasione in un luogo sospeso oltre lo spazio e il tempo per accogliere gli artisti più interessanti della scena internazionale e una comunità globale in continua evoluzione. Le sonorità granulari degli inglesi Autechre, il duo finlandese Amnesia Scanner, l’afro-trance dell’ivoriana Crystalmess, l’imprevedibile sound dell’olandese Dj Marcelle, il dancefloor infuocato dell’angolano Dj Nigga Fox, il set spaziale di Dj Red,  nome cardine della scena romana , la britannica Higher Intelligence Agency, la diva fluida e apolide Lafawndah,  l’elettronica trascendentale del compositore e musicista italiano Lorenzo Senni, il pioniere della techno tedesca Mark Ernestus Ndagga Rhythm Forces,  l’inedita joint venture fra l’africana MC Yallah e il francese Debmaster, il crossover alternativo dei londinesi Moin, il duo radicale formato dal milanese Nicola Ratti e il giapponese MA, i ritmi carnevaleschi dei brasiliani Teto Preto, la performance celebrativa del progetto Voices from the Lake, oltre alla presenza degli storici resident del festival Paquita Gordon e Donato Dozzy, e tanti altri ancora.

No Talks – No Panels – No Screenings – No Lectures – No Workshops – No Meetings – No Streamings | FOR ONCE, WE JUST DANCE. È questa la chiave di lettura di una nuova edizione che vuole concentrarsi sull’essenza più radicale e originaria del festival: l’esperienza dello stare insieme attraverso la musica e la danza, legando il senso del ritmo alle frequenze naturali dell’ambiente.

https://www.terraformafestival.com/

VIDEOCITTÀ

Dal 20 al 24 luglio – Roma

Qui la cartella stampa del festival

 

Giunto alla sua V edizione, torna dal 20 al 24 luglio Videocittà, il festival ideato da Francesco Rutelli con la direzione creativa di Francesco Dobrovich che esplora le forme più avanzate dell’audiovisivo, per mappare i molteplici sguardi sul mondo di oggi e costruire gli immaginari del futuro. 

 

L’edizione 2022 presenterà per la prima volta una sorprendente installazione multimediale e immersiva che reinterpreterà l’architettura del monumento simbolo del quartiere Ostiense e della Roma “moderna”, il Gazometro. L’opera, firmata dallo studio multidisciplinare *fuse e dal titolo Luna Somnium, è una sfera sospesa al suo interno con un diametro di 20 m, proiettata su 360°, visibile da gran parte del territorio urbano.

 

Tra stupefacenti installazioni, live, videoarte, virtual reality, nft, talk formativi e divulgativi e iniziative dedicate ai più piccoli, un’esperienza immersiva di cinque giorni in compagnia di artisti, creators, makers e leader digitali.

 

Videocittà dedica la quinta edizione del Festival della Visione alla Transizione, digitale ed ecologica: un processo che, con visione strategica, pragmatismo, scelte condivise e partecipate, porti concretamente alle necessarie innovazioni e a un nuovo e più radicale modo di interpretare il rapporto fra essere umano e ambiente.

 

Cuore pulsante del festival saranno le esibizioni live e le AV performance con il digital artist francese Maotik, la creazione dell’artista multimediale giapponese Daito Manabe insieme a Yukiyasu Kamitani, pioniere nel campo della decodifica cerebrale, l’irlandese Max Cooper con il suo ultimo lavoro Unspoken Words, Franz Rosati, Sick Luke con il celebratissimo album d’esordio X2, i Mokadelic, autori  di colonne sonore per il cinema, il teatro, la TV e la pubblicità e attualmente impegnati a rappresentare in forma di musica le riflessioni sul climate change. Non mancheranno inoltre momenti di approfondimento con talk e cicli d’incontri curati rispettivamente dal critico Nicolas Ballario e dalla docente Caterina Tomeo, l’assegnazione del premio Videocittà Awards, dedicato alle nuove frontiere dell’audiovisivo, oltre che una sezione dedicata ai più piccoli.

 

Ma ad abitare la “cittadella dell’audiovisivo contemporaneo” anche le opere di videoarte di artisti internazionali come la pluripremiata regista e artista audiovisiva statunitense Wu Tsang, per la prima volta a Roma, e Meriem Bennani, artista marocchina in forte ascesa nel mondo dell’arte internazionale. Le creazioni del mago del motion design Esteban Diacono, dell’artista tedesco Extraweg, le visioni ispirate ai dipinti rinascimentali del canadese Scorpion Dagger, le creazioni emozionali del collettivo parigino di designer e illustratori Parallel Studio e le installazioni cinetiche del norvegese Jan Hakon Erichsen, conosciuto come “il distruttore di palloncini” e gli iconici ritratti senza volto di Skygolpe.

https://www.videocitta.com/

APOLIDE FESTIVAL
Dal 21 al 24 luglio – Area Naturalistica Pianezze di Vialfrè (TO)

Qui la cartella stampa del festival

 

Quattro giorni no-stop di musica, spettacoli dal vivo e tanto altro immersi nella natura, tra i boschi nel cuore del Piemonte, per riscoprire la bellezza della condivisione e dell’essere comunità. Dal 21 al 24 luglio nella splendida Area Naturalistica Pianezze di Vialfrè torna APOLIDE FESTIVAL : un festival unico e Fuori dal Tempo, ideato e promosso da sempre da Associazione Culturale To Locals, dal 2019 in collaborazione con Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour.

APOLIDE FESTIVAL quest’anno riprende la sua struttura originale: tre palchi (Main stage, Boobs stage e Soundwood stage) ospitano un’attenta proposta di live, dj set e performing arts con oltre 100 artiste e artisti coinvolti. Grandi nomi della scena musicale italiana, dai Subsonica e Cosmo, da Venerus ai Calibro 35, si affiancano alle realtà più interessanti e innovative del panorama nazionale e internazionale come Epoque, Catu Diosis from Nyege Nyege, LNDFK, Meskerem Mees, Hôy La, Ceri, Pufuleti, Emma Nolde e Go Dugong, plasmando una line-up variegata e mai scontata.

A questa si aggiunge un ricco programma di incontriworkshop creativi, attività sportive e olistiche. Larea camping con tre diversi campeggi, l’area market di prodotti artigianali, l’area food & beverage, l’area kids dedicata alle famiglie completano la straordinaria offerta del festival, per permettere quattro giorni di pura evasione, dalle 10 del mattino fino a notte fonda. Un vero e proprio villaggio esperienziale dalle mille possibilità, in cui vivere le proprie ferie in contatto con la natura e ricaricare le energie scegliendo le attività più adatte alle proprie necessità.

www.apolide.net

 

TONES TEATRO NATURA

Dal 22 luglio al 4 settembre – Val d’Ossola

Qui la cartella stampa della stagione

Con un’incredibile Prima Mondiale firmata da Stewart Copeland si inaugura dal 22 luglio al 4 settembre TONES TEATRO NATURA, stagione artistica prodotta dalla Fondazione Tones on the Stones nello spazio performativo realizzato in un’ex cava di granito in Val D’Ossola. Uno spazio/ecosistema dedicato alla ricerca artistica, all’innovazione, alla conoscenza e al benessere individuale. L’avvio il 22 e 23 luglio con il debutto in Prima Mondiale di The Witches Seed, spettacolare e immersiva opera rock dalle tinte horror firmata dal geniale musicista e fondatore dei Police Stewart Copeland, con i brani di Chrissie Hynde dei Pretenders che si aggiungono alle composizioni di Copeland e Irene Grandi nel ruolo di protagonista. La stagione prosegue poi dal 26 al 31 luglio con Nextones, il festival internazionale, curato e coprodotto da Threes Productions, dedicato alla più radicale sperimentazione nel campo dell’arte audiovisiva e della musica elettronica. Tra i primi nomi annunciati: Squarepusher, Armin Linke, Aerocene, Rrose, Mimmo Sparacio, Marina Herlop, Verynicensleazy, Front De Cadeaux e Michael Reiley. Chiude la stagione dal 2 al 4 settembre la seconda edizione di Campo Base, il festival dedicato alla cultura della montagna, agli sport e alle attività outdoor curato da Alessandro Gogna, Nicola Giuliani e Chantal Ferrari.

https://tonesteatronatura.com/

 

ROMAEUROPA FESTIVAL 

Dall’8 settembre al 20 novembre – Roma

Qui la cartella stampa del festival

Qui le foto

«Credere fermamente che un futuro diverso sia ancora possibile e che lo si possa costruire attraverso il dialogo e il confronto culturale significa testimoniare l’opposizione netta e determinata ad ogni forma di aggressione, di guerra, di atrocità in Europa e ovunque nel mondo e rivendicare la centralità umana, con la sua unicità nel saper creare e immaginare». È con queste parole che il Presidente Guido Fabiani e il Direttore Generale e Artistico Fabrizio Grifasi introducono la trentasettesima edizione del Romaeuropa Festival, in programma nella Capitale dall’8 settembre al 20 novembre. Un “fare festival” che vuol significare riaffermare l’energia infrangibile dello spettacolo, la vocazione umanitaria dell’arte, quella trasmissione libera di idee, visioni e passioni che è risveglio dei valori su cui si fonda il dialogo culturale oggi minacciato dalla violenza. Romaeuropa vive con repulsione ogni aggressione militare e rilancia l’anelito di pace attraverso il potere sconfinato e salvifico dello spettacolo, di cui le artiste e gli artisti sono portavoceProvengono, dunque, dai cinque continenti le artiste ed artisti (oltre 400) che animeranno il REF2022 con un programma di musica, teatro, danza, nuovo circo, arti digitale e creazione per l’infanzia articolato in 74 giorni di programmazione con 80 spettacoli e 155 repliche in 18 spazi di Roma. E sarà un invito ad immaginare il futuro l’inaugurazione di questo percorso che l’8 e il 9 settembre, porterà il festival en plein air nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” insieme all’ICK Dans Amsterdam diretto da Emio Greco e Pieter C. Scholten per presentare il loro evento/manifesto We Want It All: un festival condensato in un’unica pièce in cui si mescolano atmosfere rock e pop, virtuosismo e classicità e che, al fianco delle danzatrici e dei danzatori della compagnia, vedrà protagonisti gli interpreti della formazione junior ICK-Next per aprirsi a nuovi tempi, trovare nuove prospettive, vedere nella fine il preludio ad un nuovo inizio.

Il programma completo su: www.romaeuropa.net

 

SPRING ATTITUDE

16 – 17 settembre – Roma

Qui la cartella stampa del festival

 

Dai mostri sacri dell’elettronica mondiale ai migliori rappresentanti del pop più innovativo ed eterogeneo, passando per i protagonisti della nuova scena italiana. Con il titolo Restart the Future torna finalmente Spring Attitude, il festival internazionale di musica e cultura contemporanea giunto alla sua undicesima edizione, a Roma il 16 e 17 settembreE quale luogo migliore per far ripartire il futuro se non gli storici Studi cinematografici di Cinecittà, arrivati alla fama mondiale negli anni a ridosso del boom economico grazie alle straordinarie ricostruzioni del mondo antico. In programma: la regina dell’elettronica Ellen Allien, Calibro 35 con l’omaggio al mito di Ennio Morricone, le atmosfere uniche di Venerus, i 72-Hour Post Fight con il loro iperbolico crossover, il dance floor dell’americana The Blessed Madonna, Cosmo con “La terza estate dell’amore, la rivelazione della musica italiana di quest’anno Ditonellapiaga; poi, il cantautorato di Fulminacci, gli arditi flussi sperimentali di Iosonouncane e l’inconfondibile groove funky-dance dei Nu Genea che ospitano la sorprendente formazione afrobeat Kokoroko. E ancora: l’elettronica indie del duo israeliano Red Axes ma anche la prima dj donna palestinese Sama’ Abdulhadi, la nu-disco del norvegese Todd Terje e l’electro-pop di matrice politica del duo belga Charlotte Adigéry & Bolis Pupil. Completano la ricca line up: il producer del momento Ceri, i Post Nebbia con la loro neo-psichedelia postmoderna, il funk di Marco Castello, la cassa dritta di Whitemary e Ginevra Nervi, le sonorità meditative del duo di producer The Ladder Cloud Nothing e il punk anarchico di Centomilacarie. 

https://springattitude.it/

Scritto da: newradiostation

Rate it

Articolo precedente


NEW RADIO STATION

societa'

check Fransil S.r.l

check Contrada San Benedetto S.S.189

check 92026 Favara (Agrigento) Italia

SEDE

check Corso Garibaldi

check 93010 Serradifalco (CL)

check Italia

Come ascoltarci

           

              SCARICA LE NOSTRE APP




0%